Storia



L´associazione AIBAC é definita come una delle forze emergenti della comunitá italo-brasialiana in Brasile. Essa non persegue fini lucrativi e agisce al di fuori di qualsiasi interesse commerciale. In realtá, cominció ad operare alcuni anni addietro, informalmente, sorretta da sani principi, quali l´amicizia, il mutuo soccorso e lo scambio di informazioni culturali tra i partecipanti, allargando progressivamente i propri interessi verso la divulgazione del patrimonio storico,linguistico e culturale italiano.
Col tempo, fu tracciata una linea programmatica ben definita, fatto questo dovuto all´esito incoraggiante di alcune realizzazioni culturali , alle esigenze della nutrita comunitá italiana e al numero crescente dei sostenitori dell´associazione.
Gli integranti del gruppo hanno saputo, pertanto, attendere sino al momento in cui si é sentita la necesitá di formalizzare una struttura definitiva, che potesse realizzare le proprie aspettative e cosí hanno fondato nel 2003 un´associazione, regolarmente costituita e denominata “Associazione Italo Brasiliana di Arte e Cultura” ovvero, piú brevemente detta, AIBAC, con la determinante collaborazione di cittadini italiani o di origine italiana, che vivono in Brasile e di cittadini brasiliani, interessati agli scopi dell´associazione.

La storica e rispettabile comunitá italiana di Nova Friburgo, cosí come alcuni eminenti abitanti del luogo, sono stati determinanti nella scelta di Nova Friburgo come sede della nascente associazione.
Giá nel 2003, subito dopo la fondazione, l´AIBAC preannunciava un ambizioso programma, che prevede:

La rivalorizzazione storia, architettonica e urbanistica della regione;

Lo sviluppo umano e sociale;

L´incentivazione dei programmi culturali sotto tutti gli aspetti (con particolare riguardo all´arte, alla lingua, alla musica e allo sport) in favore della comunitá italo-brasiliana;

La ricerca, lo studio e lo sviluppo dell´economia, delle scienze e dell´educazione, tra le altre discipline, in favore della cittá di Nova Friburgo, della Regione Montana e, sopratutto, della comunitá italiana;

La partecipazione alle attivitá sportive nazionali e internazionali della comunitá locale;

L´appoggio a tutte le iniziative volte all´insegnamento della lingua, della letteratura e della storia italiana, ancor quando fosse necessário creare scuole private atte al conseguimento di detti scopi;

La realizzazione di accordi e interscambi in Brasile, in Italia e altrove con istituzioni di insegnamento superiore, con organismi pubblici e privati di cultura e con le Regioni italiane, che abbiano obiettivi compatibili con quelli dell´AIBAC;

Il presidente fondatore Dr. Giuseppe Arno, all´inizio del 2004, progettava la composizione dell´emblema dell´associazione, che presentava agli associati, i quali ne approvavano la realizzazione. L´emblema é composto da un fondo bianco, su cui appaiono i colori nazionali del Brasile e dell´Italia, con accanto, in lettere nere, la scitta AIBAC, opera questa armonicamente realizzata dal famoso artista plastico Felga.

Da quel momento, molto si é fatto per ufficializzare l´associazione e per rendere attuabili i futuri programmi operazionali, tant´é che l´AIBAC, oggi, é orgogliosa di vedersi posizionata tra i piú rappresentativi organismi, in ambito artistico-culturale, della comunitá italiana nel Brasile.